Quando e come usare le medicazioni in schiuma

- Nov 08, 2019-


Le medicazioni in schiuma sono state introdotte circa 25 anni fa. Di solito sono realizzati in poliuretano, sebbene sia stata anche sviluppata una schiuma di silicone, e forniscono una medicazione morbida e assorbente per ferite di granulazione di eziologie e dimensioni variabili. Sono anche permeabili ai gas, forniscono isolamento termico e aiutano a mantenere un ambiente umido della ferita (Thomas, 1993). A differenza della garza, le medicazioni in schiuma non liberano fibre o particelle e, a seconda della loro formulazione, possono essere utilizzate su ferite leggermente, moderatamente o fortemente essudanti.

Schiume poliuretaniche

Le schiume poliuretaniche sono disponibili in diverse forme e in una varietà di forme e dimensioni, con o senza bordi adesivi (Morgan, 1999).

Fogli di schiuma

Sono costituiti da fogli di schiuma poliuretanica idrofila a celle aperte. Sono permeabili al gas e al vapore acqueo, mentre le loro superfici esterne rimangono idrofobiche (Dale, 1997). Dipende da

la natura e le condizioni della ferita e la quantità di essudato, potrebbe essere necessario cambiarle da due volte al giorno a una volta alla settimana.

- Punto di pratica

Il modo in cui i fogli di schiuma assorbono sangue o essudato varia in base alla loro formulazione. Un prodotto particolare assorbe il fluido in una superficie trattata termicamente e poi lo diffonde lateralmente sulla faccia della medicazione. Ciò significa che, per prevenire macerazioni o perdite, la medicazione deve sovrapporsi al letto della ferita di almeno 2-3 cm (Thomas, 1996).

Alcuni fogli di schiuma erano originariamente raccomandati per la gestione dell'essudato leggero, ma da allora è stata prodotta una versione più assorbente adatta per ferite da moderatamente a fortemente essudanti (Banks et al, 1997).

Medicazioni in schiuma con supporto film

Questi hanno tre componenti: una rete in poliuretano a bassa aderenza che viene a contatto con la ferita ed è progettata per prevenire o ridurre l'adesione, uno strato centrale di schiuma poliuretanica idrofila e un supporto in film di poliuretano che blocca il passaggio dell'essudato (Dale, 1997 ).

Sono altamente assorbenti, possono spesso essere lasciati sulla ferita per diversi giorni e possono essere utilizzati su ferite fortemente trasudanti senza timore di macerazione (Thomas, 1996).

Membrane in poliuretano

Sono costituiti da un sottile foglio microporoso di schiuma poliuretanica che è stato rivestito con un adesivo idrofilo e incollato su un supporto di pellicola di poliuretano. Sono altamente permeabili al vapore acqueo e la loro permeabilità si adatta in base alla quantità di essudato prodotto.

Tuttavia, hanno un'assorbenza limitata e sono quindi adatti solo per ferite leggermente trasudanti.

Queste medicazioni devono essere cambiate quando l'essudato è visibile entro 1 cm dal bordo della medicazione o dopo 5-7 giorni, a seconda del tipo di ferita.

Le medicazioni in schiuma hanno molte composizioni e strutture diverse, quindi possono essere utilizzate su una varietà di ferite, tra cui ulcere alle gambe, ferite traumatiche, lievi ustioni, siti di donatori, ferite maligne e lesioni della cavità. Non sono adatti per le ferite necrotiche secche ma possono essere utilizzati in combinazione con un agente sbrigliamento. Ad esempio, con un idrogel per promuovere l'autolisi (Thomas, 1993).