Come viene usato il miele sulle ferite?

- Dec 21, 2020-

Le persone hanno usato il miele per migliaia di anni per la guarigione delle ferite. Sebbene ora abbiamo altre opzioni di guarigione delle ferite molto efficaci, il miele può ancora essere buono per curare alcune ferite.

Il miele ha proprietà antibatteriche e un equilibrio del pH unico che promuove l'ossigeno e i composti curativi di una ferita.
Prima di entrare nel tuo armadietto, sappi che i professionisti della cura delle ferite usano il miele per uso medico per curare ferite croniche e altre lesioni.
Continua a leggere per ulteriori informazioni sui momenti giusti e sbagliati in cui utilizzare il denaro per la guarigione delle ferite.


Il miele è efficace per la guarigione?
Il miele è una sostanza zuccherina e sciropposa che ha dimostrato di avere componenti bioattive che possono aiutare a guarire le ferite.
Secondo una revisione della letteratura pubblicata sulla rivista Wounds, il miele offre i seguenti benefici nella guarigione delle ferite:
●Il PH acido favorisce la guarigione.Il miele ha un pH acido compreso tra 3,2 e 4,5. Quando applicato sulle ferite, il pH acido incoraggia il sangue a rilasciare ossigeno, che è importante per la guarigione delle ferite. Un pH acido riduce anche la presenza di sostanze chiamate proteasi che compromettono il processo di guarigione della ferita.
●Lo zucchero ha un effetto osmotico.Lo zucchero naturalmente presente nel miele ha l'effetto di attirare l'acqua dai tessuti danneggiati (noto come effetto osmotico). Questo riduce il gonfiore e incoraggia il flusso della linfa a guarire la ferita. Lo zucchero attinge anche l'acqua dalle cellule batteriche, il che può aiutare a impedirne la moltiplicazione.
●Effetto antibatterico.È stato dimostrato che il miele ha un effetto antibatterico sui batteri comunemente presenti nelle ferite, come lo Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (MRSA) e gli Enterococchi resistenti alla vancomicina (VRE). Parte di questa resistenza può essere dovuta ai suoi effetti osmotici.


La maggior parte dei professionisti medici usa un tipo specifico di miele sulle ferite chiamato miele di Manuka. Questo miele proviene dagli alberi di Manuka. Il miele di Manuka è unico in quanto contiene il composto metilgliossale. Questo composto è citotossico (uccide i batteri) ed è una piccola molecola che può passare più facilmente nella pelle e nei batteri.


Miele e tipi di ferite
I professionisti della guarigione delle ferite hanno utilizzato il miele per trattare i seguenti tipi di ferite:
○ bolle
○ ustioni
○ ferite e ulcere non cicatrizzanti
○ seno pilonidale
○ ulcere venose e diabetiche del piede
I ricercatori hanno condotto una serie di studi sull'efficacia del miele come trattamento per una varietà di ferite.
I ricercatori hanno concluso che il miele sembra aiutare a guarire le ustioni a spessore parziale e le ferite post-operatorie infette meglio di molti trattamenti convenzionali. Tuttavia, non c'erano abbastanza studi su larga scala e di alta qualità per formulare raccomandazioni definitive per altri tipi di ferite.


Come si applica il miele per le ferite?
Se hai una ferita o un'ustione che non guarirà, è importante consultare un medico prima di usare il miele sulla ferita. Chiedi al medico se il miele è una possibilità per il trattamento.
Per le ferite gravi, è meglio che un medico o un infermiere ti mostri come applicare il miele la prima volta. Questo perché la quantità di miele e il modo in cui viene applicata la medicazione possono influire sull'efficacia della guarigione della ferita.